CONTACT US

guida ufficiale della Provincia di Pavia

Museums

Manca testo

Museo del cavatappi

Inaugurato nel luglio 2006, il Museo del Cavatappi di Montecalvo è stato allestito dal Comune, che ha appositamente ristrutturato parte della vecchia canonica della chiesa parrocchiale di Sant'Alessandro. L'esposizione raccoglie oltre 200 utensili che coprno l'arco temporale di 300 anni: a leva singola, a leva doppia, con manico a farfalla, a campana, a "a tempietto", "a pantografo"; ecc. Una collezione importante e curiosa, che cattura l'interesse non soltanto degli appassionati: la meta inoltre vale il viaggio anche per il dolce paesaggio collinare e per l'incantevole panorama che si gode dalla terrazza del Museo.

Museo delle api

Nell'antico Palazzo Cristina è stato allestito il Museo delle Api, dedicato a due apicoltori locali, Zelindo Martii e Carlo Perotti, ideatori della raccolta originaria. Nelle sale del museo è possibile accostarsi all'evoluzione delle tecniche di apicoltura nel corso del Novecento attraverso un specifico percorso didattico sul mondo delle api, e mediante l'esposizione delle attrezzature e degli indumenti degli apicoltori.

Raccolta "U. Fantelli"

La raccolta, che si compone di circa 1000 reperti, si articola in due sezioni distinte: la sezione naturalistica, la sezione archeologico- etnografica.

Museo di arte contemporanea, del legno e della mineralogia

In Piazza Cagnoni, di Godiasco vi si trova il Museo di arte contemporanea, del legno e della mineralogia che contiene materiale artistico ed etnografico

Collezione "Maria Maddalena Rossi"

La Collezione Maria Maddalena Rossi è costituita da una nutrita serie di quadri di Guttuso, Carrol, Mafai, Gentilini, Sassu ed altri, oltre a qualche scultura e a divfersi libri antichi. E' attualmente ospitata nel palazzo comunale di Codevilla (PV). purtroppo visitabile solo su prenotazione da effettuarsi presso gli uffici comunali.

Museo della Certosa di Pavia

Il Museo della Certosa ha sede nel prestigioso Palazzo Ducale, residenza estiva visconteo-sforzesca e foresteria per ospiti illustri, ubicato lungo il lato meridionale del cortile della Chiesa, Santa Maria delle Grazie.

The Museum ‘Magazzino Dei Ricordi’

Attraverso un percorso di vita quotidiana, il "Magazzino dei ricordi" consente di conoscere oltre un secolo di tradizioni, un patrimonio culturale che affonda le radici nella notte dei tempi e che testimonia la storia del lavoro e della fatica dell'uomo.

The Civic Archaeological Museum Of Casteggio

Il Civico Museo Archeologico di Casteggio e dell’Oltrepo Pavese è nato nel 1974, per volontà di un gruppo di appassionati locali e dell’amministrazione comunale, dopo l’importante ritrovamento di due tombe romane in via Torino.

Museum Of Peasantlife At Villa Illibardi

In località Villa Illibardi, ove sorge la parrochiale di Santa Maria restaurata nel XVIII secolo, ma di origini più remote, è nato nel 1981 un pregevole Museo della Civiltà Contadina: vero tempio della memoria dell'ingegno della cultura locale, degli antichi mestieri e degli attrezzi ed utensili della cività asgreste del passato.

The Natural Historymuseum “Ferrucciolombardi”

Nato come “Museo del Po", di cui raccoglie materiali, archeologici e fossili di notevole interesse scientifico, il Museo Naturalistico ha gradualmente ampliato i suoi contenuti fino a rappresentare e a testimoniare l’ambiente naturalistico dell’intero Oltrepò pavese.

The Civic Museum Ofthe Piano Accordian“mariano Dallapé

In Stradella the economic, cultural, artistic and historical importance of handcrafted piano accordions is attested today at the Museo Civico della Fisarmonica “Mariano Dallapè”.

Museum Of Land Reclamation

Il MUBO mostra l’essenza della Bonifica. E' direttamente collocato su un grande canale colatore che permette di allontanare le acque dalle zone basse, con le fondamenta nell’argine maestro del fiume Po e direttamente prospiciente la nuova Chiavica del Reale che oggi è il fulcro della Bonifica nell’area del Basso Pavese. Questo museo coniuga presente, passato e futuro ed è la prova tangibile dei benefici che la bonifica ha portato in questi territori da sempre condizionati dalla loro morfologia disegnata dal fiume.

Museo Contadino Della Bassa Pavese (Museum Of Peasant Life)

Il Museo Contadino della Bassa Pavese è stato fondato nel 1984 da un gruppo di cittadini di Santa Cristina e Bissone appassionati di storia e tradizioni locali, in particolare del mondo contadino. Il patrimonio del Museo consta di oltre 2000 attrezzi ordinati per tipologia d'attività.

Collection Of Things And Memories Of The Time

E' un museo privato, posto in un grande magazzino di una ditta di trasporti attiva sin al 1990. Sono raccolti circa duemila pezzi che testimoniano il lavoro agricolo, l'artigianato, l'ambiente domestico del nostro territorio, attraverso mobili, utensili, vestiti, oggetti dell'uso quotidiano.

Regina Cassolobracchi Museum

Il Museo, nel nuovo allestimento realizzato da Alberto Ghinzani, ospita le opere della scultrice futurista Regina Prassede Cassolo Bracchi (Mede 1894 - Milano 1974), donate alla città dal marito Luigi Bracchi.

Museum Of Peasantlife

Questo ampio spazio espositivo è stato ricavato all'interno di un ex complesso rurale totalmente ristrutturato e comprendente una stalla (di oltre 600 mq), ampi porticati, un delizioso giardino all'italiana, il tutto circondato da un ampio parco.

Museum Entrepreneurship Vigevanese

Il Museo dell'Imprenditoria ha sede presso Palazzo Merula, accanto all'Archivio Storico del Comune di Vigevano. Istituito nel 2005, narra lo sviluppo economico del nostro territorio, con riferimento ai settori tessile, calzaturiero e meccanico. Mostra documenti, manifesti e macchinari che raccontano l'evoluzione tecnologica e imprenditoriale nel tempo, nei settori d'interesse. L'ingresso al Museo è gratuito.

The Treasury At The duomo

Il Museo del Tesoro del Duomo, di proprietà della Chiesa Cattedrale di Vigevano, possiede un patrimonio artistico dell’età sforzesca di enorme interesse. A caratterizzare la collezione museale sono soprattutto gli arazzi fiamminghi che, eseguiti a Bruxelles nel 1520, rappresentano un patrimonio unico in tutto il panorama nazionale per numero di pezzi in fruizione e per l’importanza dell’origine.

The National Archaeological Museum Of The Lomellina

Il Museo Archeologico Nazionale della Lomellina, inaugurato nel 1998 e ampliato nel 2006, raccoglie, all’interno di alcuni spazi molto suggestivi del Castello Sforzesco di Vigevano, le testimonianze archeologiche provenienti da scavi o recuperi occasionali nel territorio lomellino, con lo scopo di diffonderne la conoscenza e favorirne la fruizione da parte di un vasto pubblico in visita alla città e ai suoi monumenti.