SCRIVICI

guida ufficiale della Provincia di Pavia

Le Terre dei Re

Questo itinerario intende condurvi innanzitutto attraverso i luoghi di Pavia, capitale del Regno dei Longobardi, partendo dalla riscoperta della loro arte attraverso il reimpiego dei loro materiali monumentali nelle età storiche successive. 
Un percorso di visita lungo le vie e alla ricerca degli edifici che evocano la presenza di questa antica popolazione nella loro antica capitale, per giungere alle recenti espressioni culturali e artistiche che ad essa si sono ispirati per raccontare la storia della città.

Il nostro viaggio parte dunque da Pavia, una città che – segretamente – toglie il fiato. Segretamente: in segreto.

Pavia è davvero città segreta, appartata, nascosta, accessibile solo a chi si metta in cerca di lei, e sappia trovare quel segreto custodito. E poi lasciare la città, per perdersi lungo le strade delle altre nobili terre dell’agro pavese, fino al complesso monumentale visconteo della Certosa, luogo della meraviglia, e poi in cammino verso il Po, sino a Santa Cristina, ai principeschi castelli di Belgioioso e Chignolo Po, alle antichissime sorgenti termali di Miradolo Terme, alla regia Corteolona, a San Zenone ed Arena Po, le terre fluviali care a Gianni Brera, e scoprire a ogni passo natura e memoria.

Scarica la guida

Pavia

Una visita a Pavia costituisce un’importante occasione per ripercorrere un momento decisivo della storia d’Italia: non si può infatti dimenticare che al suo apogeo il regno dei Longobardi inglobava quasi tutta la Penisola, fatta eccezione per le estreme propaggini della Puglia, della Calabria, della Sardegna e della Sicilia, rimaste bizantine, e la città di Roma, sotto il controllo del Papa.

Certosa Di Pavia

La Certosa di Pavia era un grandioso monastero di monaci certosini situato oggi nell’omonimo comune a pochi chilometri da Pavia, ed era posto sul limitare ultimo della vasta riserva ducale di caccia del Parcodel Castello Visconteo. Oggi si compone innanzitutto del Santuario della Beata Vergine Maria Madre delle Grazie, del Chiostro rande e piccolo e del Palazzo Ducale al cui interno è visitabile il Museo della Certosa.

Sant'alessio Con Vialone

In suggestiva posizione isolata nelle campagne del piccolo comune di Sant’Alessio con Vialone, sorge un Castello a pianta quadrata con corti quadrate concentriche e un’alta torre sormontata da un loggiato con evidenti funzioni militari di avvistamento. Dal Castello si accede alla nota Oasi naturalistica di Sant’Alessio, istituita nel 1973 come centro per l’allevamento e la reintroduzione in natura di animali selvatici, anche non autoctoni.

Corteolona

A Corteolona, re Liutprando (712-744) fece costruire una fastosa residenza reale, abbellita da marmi, colonne e mosaici preziosi che fece arrivare apposta da Roma. Il Palazzo si trovava nei pressi dell’attuale cascina Castellaro. Anche dopo la caduta dei Re longobardi, il Palazzo di Corteolona continuò a essere frequentato dai sovrani carolingi e del Regno Italico.

Santa Cristina E Bissone

Santa Cristina era già ricordata nella più antica relazione di viaggio che menzioni la Via Francigena: l’itinerario di Sigerico del X secolo. La rilevanza spirituale e logistica di Santa Cristina era dovuta alla presenza di un importante Monastero (Via Dante) di cui oggi sono riconoscibili l’impianto medievale e i rimaneggiamenti secenteschi. All’interno di una bifora gotica, sono ancora presenti quattro colonnine con capitelli dell’VIII secolo, originariamente provenienti dal palazzo regio di Corteolona.

Inverno E Monteleone

Il complesso del Castello quattrocentesco di Inverno e Monteleone fu fondato dai Cavalieri Ospedalieri all’epoca delle Crociate. Presenta un impianto rettangolare, con cortile centrale, torri agli angoli, fossato e rivellino.

Miradolo Terme

Le Saline di Miradolo sono documentate sin dal X secolo e venivano utilizzate per la produzione di sale da cucina. Nel 1511 Luigi XII di Francia, preso possesso dello Stato di Milano, riconobbe ufficialmente le proprietà medicamentose delle acque saline, analizzate e studiate scientificamente solo nel corso del Settecento.

Arena Po

Il Castello di Arena Po, oggi proprietà privata, domina il fiume. L’edificio attuale ha subito numerosi rimaneggiamenti ma conserva ancora ampie tracce della struttura duecentesca.

San Zenone Al Po

L’importante storia di San Zenone al Po è legata alla sua posizione alla confluenza dell’Olona con il Po. In questo luogo sin dal Medioevo transitarono eserciti e flotte fluviali, e numerosi furono gli scontri in armi. Personaggio illustre di questa terra di fiume fu Gianni Brera, giornalista sportivo e scrittore nei cui scritti San Zenone e il Po tornano spesso legati ai ricordi d’infanzia.

Spessa Po

Spessa è un paese agricolo sulla riva sinistra del Po, con abitazioni e cascine sparse a grappolo nella campagna e una piazza che costituisce il centro di riferimento per i cittadini. Sembra che il nome del paese derivi dai raccolti rigogliosi (spessi) ottenuti in seguito alle opere di bonifica dei suoi terreni golenali un tempo acquitrinosi.

Belgioioso

Il Castello di Belgioioso fu fondato da Galeazzo II Visconti nella seconda metà del Trecento. Si trattava di un luogo caro alla corte ducale, che vietò la caccia nei suoi territori e vi risiedette con piacere: da qui l’origine del nome.

Castello di Chignolo Po

Il Castello di Chignolo Po è una delle fastose residenze castellane di campagna della Lombardia. La sua parte più antica è la torre, costruita come presidio sul Po e sulle vie di collegamento tra il nord Europa e l'Italia.

Basilica di San Pietro in Ciel d’Oro

San Pietro in Ciel d’Oro è una delle più antiche chiese pavesi e risale al regno dei Goti. La basilica conobbe il massimo splendore sotto il re longobardo Liutprando, quando accolse le reliquie di Sant’Agostino acquistate dai Saraceni in Sardegna. Esse sono conservate in uno scrigno argenteo dell’epoca di Liutprando, posto sotto l’Arca, capolavoro marmoreo scolpito nel 1362 con scene della vita del santo.

Home 2019 – Fiera mercato della casa e degli accessori di Pavia

Ventitreesima edizione per la fiera dedicata alla casa, arredamento a agli accessori, punto di riferimento nello scenario pavese: dal 29 al 31 marzo a Pavia, presso il Palazzo Esposizioni di Piazzale Europa, ritorna Home (da sempre Casa Dolce Casa). Ancora una volta il cuore dell'esposizione sarà una grande area dedicata alla casa a 360°, una vetrina del mercato degli “stili di vita”: oltre 150 espositori di oggettistica, illuminazione, arredo-bagno, pavimentazioni, rivestimenti, automatismi, infissi, condizionamento, sistemi d’allarme, biancheria per la casa, arredo da giardino, camini e stufe, piscine, casa sana, domotica e bioedilizia e molto ancora. A completare l’offerta l’area Salute e Benessere per il benessere di mente e corpo (profumazioni, oli essenziali, trattamenti, terapie olistiche e altro ancora). Home non è solo esposizione ma anche emozione e intrattenimento: confermata l’area Dance Studios dove si alterneranno eventi legati a casa&arredamento ed esibizioni di danza. Ingresso e parcheggio gratuiti. Venerdi - 29/3/2019 dalle ore 17:00 alle ore 23:00 Sabato - 30/3/2019 dalle ore 14:00 alle ore 24:00 Domenica - 31/3/2019 dalle ore 11:00 alle ore 21:00

Pavia Games Weekend

La prima fiera del gioco e del fumetto di Pavia. La fiera promuove eventi e manifestazioni legati soprattutto al gioco e al videogioco autoprodotto, una vera e propria forma di artigianato digitale. Al Palazzo delle Esposizioni di Piazzale Europa a Pavia 23/24 marzo 2019. Gaming Area con realtà virtuale, giochi di ultima generazione, tornei e competizioni per tutti gli appassionati di videogames! Decine di postazioni con i migliori videogiochi vintage! Area Autoproduzione è da oltre vent’anni punto di riferimento fondamentale per gli autori indipendenti di giochi da tavolo italiani. Coordinatore e ideatore di questa realtà è Angelo Pelizza Presidente dell'Associazione Culturale per lo Sviluppo del Territorio. Un grande spazio libero e apertamente fruibile per provare dal vivo i migliori giochi da tavolo presenti in fiera!

Next Vintage Belgioioso

Dal 5 al 8 di Aprile 2019 vi aspetta un viaggio nel tempo nei saloni del Castello di Belgioiso, a soli 10 km da Pavia, attraverso capi e oggetti che rappresentano la storia del costume della moda. Una passeggiata inusuale ma sempre molto divertente durante la quale la nostra fantasia sarà solleticata più volte con ricordi, deja’ vu di emozioni e nostalgia che si trasformano in un invito imperdibile ad acquistare divertendosi.

I grandi misteri della Fisica al Collegio Borromeo di Pavia

Catalina Curceanu – primo ricercatore dei Laboratori nazionali di Frascati dell’istituto nazionale di Fisica nucleare - sarà al Collegio Borromeo per una conferenza sul tema “I sette più grandi misteri della Fisica moderna, dalla scomparsa dell’antimateria agli universi paralleli”. «Sono tanti i misteri, dalla scomparsa dell’antimateria dell’Universo all’energia e alla materia oscura, dalle onde gravitazionali alle oscillazioni dei neutrini. E non dimentichiamo che prima o poi dovremo rispondere alla domanda: siamo soli nell’Universo?» spiega la scienziata

Mercato Pavese dell’Antiquariato

Il mercato dell’antiquariato, organizzato dall'Associazione Commercianti della Provincia di Pavia con il Patrocinio dell'Amministrazione Comunale di Pavia, si svolge in Viale XI Febbraio e conta diversi spazi espositivi. La qualità delle merci è stata elevata al punto che in ogni manifestazione si registrano migliaia di presenze, attestandosi tra le migliori manifestazioni di antiquariato del nord Italia. Le merceologie trattate: grande selezioni di mobili antichi di area lombarda e piemontese con qualche espositore che propone arredamenti provenienti dalla Francia e dall'Inghilterra, molti stand con oggettistica di qualità, argenteria, ceramiche, porcellane, cornici e dipinti europei, alcuni operatori propongono bigiotteria e gioielleria americana e francese d'epoca. E poi ancora il modernariato, il collezionismo in tutti i settori, l'antiquariato etnico e l'archeologia medio orientale, con operatori qualificati.

Colori e Sapori del Mercatino Italiano

A corollario del mercatino dell'antiquariato e per accontentare tutti i gusti, l'Associazione Commercianti della Provincia di Pavia organizza un piccolo mercato in Viale Matteotti con prodotti alimentari tipici. Sulle bancarelle si potranno trovare prodotti tipici selezionati delle varie regioni del nord Italia con alcuni banchetti provenienti dalla Lucania, dalla Sicilia, dalla Calabria e dall'Umbria. Salumi di ogni tipo, formaggi di selezioni particolari e raffinate, dolciumi, vini, pane particolare e miele. Cornice naturale di questi eventi è il Castello Visconteo, quasi da far rivivere i fasti del XIII secolo del parco del Ducato di Milano.

Mostra Mercato di Minerali e Fossili

L’Associazione Mineralogica e Paleontologica Pavese è nata nel luglio del 2015 con lo scopo di riunire tutti gli appassionati, i neofiti, collezionisti o semplici curiosi di minerali e fossili. Abbiamo organizzato diverse conferenze, aperte al pubblico e quest’anno un vero e proprio corso di mineralogia in cui si parte dalle basi spiegando che cosa è un minerale, fino all’importanza dell’oro nella storia o la legislazione dei fossili. In alcune delle nostre serate ci riuniamo per parlare dei nostri pezzi e per fotografarli, scambiandoci consigli e rafforzando l’unione tra i soci. Grazie alla nostra squadra, anche quest’anno siamo lieti di annunciare Mineralpavia: la 4^ edizione della Mostra Mercato di Minerali e Fossili che si terrà domenica 31 marzo presso il Centro Polifunzionale del Comune di San Genesio, l’ingresso è libero e l’orario di apertura sarà dalle 9 di mattina alle ore 17.30. Saranno presenti una sessantina di espositori provenienti dal nord Italia e si potranno trovare diversi tipi di minerali: dal più comune, come quarzo, smeraldo o oro, ametista, al più raro, come vanadinite e cianite. La nostra fiera si chiama Mineralpavia e questo perché non ci sono eventi simili in tutta la provincia e vuole essere il punto d’incontro di collezionisti e appassionati di minerali e fossili per acquistare o scambiare i propri pezzi con venditori specializzati. A questo evento è affiancata una interessante mostra fotografica. Vi aspettiamo