• Food & Wine
    • Arte e Cultura
    • Wellness

Strada vino e sapori Oltrepò Pavese

Strada del vino e dei sapori dell'Oltrepò Pavese: fra i percorsi enogastronomici in Lombardia un itinerario fra i più piacevoli ed accoglienti, sia per gli amanti della tavola che per chi sa apprezzare antiche tradizioni genuine e paesaggi rilassanti da godere ad ogni ora.

Il viaggio lungo la Strada può cominciare da Voghera, capitale ideale di questa terra feconda che si estende dalla parte a sud del Po (sotto Pavia) per scendere giù fino alla Liguria, lambendo ad est anche il Piemonte.

Dalla pianura alla collina quindi, con dolci saliscendi dal clima spesso mite e ventilato. L'ideale per la coltivazione della vite (estesa per una superficie di ben 16000 ettari). Tra i vini da provare assolutamente l'Oltrepò Metodo Classico DOCG, il Cruasè e l'Oltrepò Pavese DOC nelle sue varie declinazioni (Bonarda, Barbera, Sangue di Giuda e Pinot Nero, per il quale è la prima realtà italiana in termini di estensione).

Dove degustarli? Sicuramente a Casteggio, famosa per le cantine e dove poter visitare anche la Collegiata di San Pietro Martire. In questo centro ogni anno a settembre c'è OltreVini, importante manifestazione che coniuga vino e sapori della terra.

Questa Strada è facilmente raggiungibile da Milano così come da Genova e può contare su alcuni dei borghi più belli d'Italia. Per citarne alcuni, ecco Broni con la sua storia medievale impressa per le vie, Stradella dove poter visitare il museo interamente dedicato alla fisarmonica (la musica è un'altra delle passioni di questa zona) e poi, più a sud, Zavattarello con il suo castello in pietra a dominare sulla placida campagna circostante, Fortunago e Varzi, famosa per il suo salame, ottimo per un aperitivo accompagnato da un buon calice di vino.

Altre bellezze e opportunità da sfruttare durante il cammino lungo la Strada? I castelli, appunto, che ricordano la storia feudale e segnano il territorio tanto quanto le dolci colline: Nazzano, Montalto Pavese e Oramala, per citarne alcuni.

Per chi cerca benessere e relax ecco invece gli stabilimenti termali: Salice Terme su tutti, con le sue acque benefiche, che sono un vero toccasana anche per chi vuol staccare la spina qualche giorno.

La Strada del vino e dei sapori dell'Oltrepò Pavese nel suo complesso comprende 78 comuni su circa 60 km: un condensato di sapori e genuinità. Alcuni prodotti tipici oltre a quelli già citati? Il cotechino, la coppa, la Formaggella di Menconico e i grissini dolci. A tavola regnano gli agnolotti e si può gustare anche il risotto coi peperoni e la polenta di mosto. La soddisfazione di vista e palato è assicurata!

Dello stesso tema

Cantine a Broni

Ai piedi delle colline pavesi, Broni, dove il vino è poesia
  • Food & Wine
Degustazioni e cantine a Broni

Brasadè di Staghiglione

Ciambelle preparate con una ricetta di oltre 100 anni fà a Borgo Priolo
  • Food & Wine
Brasadè di Staghiglione

Matrimonio nell'Oltrepò Pavese: tra borghi e prodotti culinari unici

Scopri la zona dell’Oltrepò pavese: una destinazione ideale per celebrare le nozze tra borghi e tradizione enogastronomica.
  • Food & Wine
Matrimonio nell'Oltrepò Pavese

Cipolla Rossa di Breme

Della Cipolla Rossa di Breme si hanno notizie che risalgono al X secolo, all’epoca della fondazione della celebre abbazia che nei secoli successivi divenne una tra le più importanti d'Europa.
  • Food & Wine
Cipolla Rossa di Breme

Ricetta Zuppa alla Pavese

La zuppa alla pavese, sapore di piatti antichi, quelli che nascevano dai pochi ingredienti a disposizione
  • Food & Wine
Zuppa Pavese, la zuppa che conquistò il Re

Lomellina, quanti sapori

  • Food & Wine
Lomellina, quanti sapori - risaie

L'Oltrepò in tavola

Un viaggio nelle eccellenze enogastronomiche dell'Oltrepò Pavese
  • Food & Wine
L'Oltrepò in tavola

Il Polentone di Retorbido

La bella festa primaverile dedicata al Saggio contadino Bertoldo, vista da noi di PaviaTourism
  • Food & Wine
Polentone di Retorbido

Scegli il tuo agriturismo in provincia di Pavia

Dove è naturale sentirsi a casa
  • Food & Wine
Scegli il tuo agriturismo in provincia di Pavia

Peperone di Voghera

Il peperone di Voghera è una varietà autoctona e pregiata e merita una particolare attenzione per le sue particolari caratteristiche organolettiche
  • Food & Wine
Peperone di Voghera

Pane di San Siro

I San Sirini: dolce tipico della festa del patrono di Pavia
  • Food & Wine
Pane di San Siro

Tra le risaie del Carnaroli da Carnaroli Pavese

Esiste un solo riso Carnaroli o ne esistono molti? Di certo, quello certificato “Carnaroli da Carnaroli Pavese” è una garanzia
  • Food & Wine
Tra le risaie del Carnaroli da Carnaroli Pavese

Riso Pavese

La provincia di Pavia, Capitale Italiana del Riso
  • Food & Wine
Riso Pavese

Ciliegia di Bagnaria

La Ciliegia di Bagnaria fa parte dell’importante circuito dell’Associazione Nazionale delle “Città delle ciliegie”.
  • Food & Wine
Ciliegia di Bagnaria

Fagiolo Borlotto di Gambolò

Il fagiolo borlotto, coltivato da secoli nell’areale agricolo di Gambolò e nei suoi immediati dintorni
  • Food & Wine
Fagiolo Borlotto di Gambolò

Vacca Varzese

La Varzese è l'unica razza autoctona della Lombardia
  • Food & Wine
Vacca Varzese

Salame d'Oca Ecumenico

Il Salame d’oca di Mortara Igp è prodotto d’eccellenza della tradizione gastronomica della Lomellina
  • Food & Wine
Salame d'Oca Ecumenico

Cipolla dorata di Voghera

La Cipolla dorata era già coltivata nell’800 nelle campagne del Vogherese
  • Food & Wine
Cipolla dorata di Voghera

Oltrepò Pavese

Buon cibo, ottimo vino, borghi medioevali. L' Oltrepò Pavese sorprende e conquista col suo fascino.
  • Food & Wine
Oltrepò Pavese: un triangolo di confine

Il filo conduttore del “Buono” d’Oltrepò

Perché visitare l’Oltrepò Pavese? Per le sue bellezze e le sue bontà. Ma c’è un filo conduttore enogastronomico che unisce le cose buone d’Oltrepò?
  • Food & Wine
Il filo conduttore del “Buono” d’Oltrepò